Peggioramento archiviato, ora un po’ di primavera!

Peggioramento archiviato, ora un po’ di primavera!

Prima di analizzare la tendenza meteo, permetteteci di fare una piccola considerazione sul peggioramento appena conclusosi.
Mercoledì tutto come da previsione e piogge diffuse in tutta la regione, mentre il prolungamento del maltempo a tutta la giornata di giovedì è stato previsto dai modelli matematici solo pochissime ore prima.
Risultato: le ampie schiarite previste per la seconda parte di giovedì dalla quasi totalità dei portali meteo si stanno verificando solo nella giornata odierna, venerdì. Un peggioramento davvero consistente, con due giornate fortemente perturbate; l’accumulo precipitativo totale ha infatti in molte zone avvicinato, se non addirittura superato, i 100 mm.

Archiviato questo peggioramento, cosa aspettarci per l’immediato futuro?
Ve l’avevamo anticipato nella seconda parte del precedente articolo, oggi siamo qui a confermarlo senza tanti giri di parole: è in arrivo il primo assaggio di primavera!
A partire dal 29-30 Marzo l’anticiclone delle Azzorre, seppur in modo marginale, invaderà anche le nostre regioni, portando tempo buono ed un deciso aumento delle temperature. Queste raggiungeranno il picco all’inizio della prossima settimana, quando con molte probabilità nelle zone di pianura saranno superati i 20°C in modo diffuso.

Di seguito la cartina dove è possibile notare l’espansione dell’anticiclone delle Azzorre:

gfs27032015

Attenzione però. Non a caso abbiamo corretto l’espressione “scoppia la primavera” in “assaggio di primavera”.
Questo perché, sempre secondo gli ultimi aggiornamenti dei modelli, già poco dopo l’inizio del mese di Aprile le temperature sembrerebbero destinate ad una nuova discesa, fino ad andare addirittura sottomedia nel periodo di Pasqua e Pasquetta.

Gli spaghi di Padova mostrano il temporaneo aumento delle temperature e la successiva discesa:

spaghi27032015

Come diciamo spesso, è certamente utile dare una tendenza meteo a medio-lungo termine, ma con la consapevolezza che l’attendibilità della previsione non può essere molto alta.
Per questo, del periodo delle festività di Pasqua torneremo a parlare con i prossimi interventi; nel frattempo godiamo tutti dei primi tepori primaverili.

Una buona giornata dallo staff di machetempofa.it!

Commenta l'articolo

Commenti

About Author